Collaborazioni | Temi | Sezioni | Casi Pratici | News | Link | Home
 
Il primo Portale Italiano di interesse interdisciplinare medico-giuridico sulla Dermatologia
La Rivista DL n.1
CeSIDeL
Centro Studi Italiano di Dermatologia Legale
CeSIDeL Modulo di Iscrizione
Conescod
Sidec
www.scienzemedicolegali.it
www.scienzemedicolegali.it
www.agendadeldermatologo.it

Rubrica
Il Caso pratico del Mese


CASO PRATICO DI INTERESSE DERMATOLOGICO LEGALE

Oggetto: accertamento e valutazione del danno biologico di pertinenza dermatologica, secondario a ferite cutanee da morso di cane.

Ambito: Responsabilità civile degli enti locali in relazione al fenomeno del randagismo.

Incarico professionale: C.T.U. Tribunale di... al fine di accertare e stabilire:
  1. natura, entità e nesso causale delle lesioni lamentate dall'attore in riferimento all'evento dedotto (morso di un cane)
  2. l'I.T.T. e l'I.T.P.
  3. sussistenza ed entità percentuale dei postumi invalidanti a carattere permanente
  4. incidenza di essi sulla capacità lavorativa specifica
  5. congruità delle spese sanitarie di cui si e' richiesto il rimborso
Interesse scientifico del caso: riconoscimento di un danno dermatologico minimo, di natura non estetica.

Anamensi essenziale
Il Sig. xxx veniva aggredito e morsicato da un cane randagio durante una passeggita nei giardini pubblici del comune. A causa delle ferite riportate sul dorso della mano destra, con immediata copiosa emorragia,, veniva prontamente soccorso e trasportato al più vicino Presidio Ospedaliero.

Esame della documentazione medica agli atti
  1. Referto di Pronto Soccorso ... datato ....

    • Diagnosi: Ferite lacero-contuse, da morso di cane, mano dx
    • Terapia: Antibiotici per via orale e topica
    • Prognosi: 10 (dieci) giorni s.c.

  2. Visita Ortopedica del ... : esiti di ferita L.C. con tenosinovite dei flessori del pollice dx

    • Terapia fisica fisiatrica con mobilizzazione flessoria del pollice dx. Analgesico al bisogno

  3. Visita medica fisiatrica del ... : esiti ferita da morso di cane 1° dito mano dx. 10 Rieducazioni motorie semplici 1° dito mano dx


  4. Sedute di F.K.T. presso il poliambulatorio … dal … al …


  5. Relazione medico-legale di parte del …


QUADRO CLINICO IN C.T.U.

Sintomatologia

Il paziente riferisce l'insorgenza di dolore ai movimenti medio-estremi della mano destra e in special modo a livello del pollice dx, con quantificazione approssimativa intorno al 2° - 3° grado VAS (Visual Analogic Scale), assimilabile a dolore di lieve entità, tenendo presente che il grado 0 (zero) corrisponde ad assenza di dolore e il grado 10 (dieci) al dolore incompatibile con un normale livello di coscienza. Riferisce altresì ipostenia della stessa parte anatomica, anch'essa di moderata entità.

Esame obiettivo funzionale
  • Chiusura del pugno dx: lievemente incompleta per lieve deficit flessorio del 1° dito
  • Digito pressione lievemente dolorosa al pollice dx
Esame Obiettivo Dermatologico

A livello della superficie dorsale della mano destra, in corrispondenza della zona tra la base del pollice destro e quella dell'indice omolaterale si apprezzano multiple striae biancastre su cute di fototipo IV-V di Fitzpatrick (cute brunastra), linerari, corrispondenti a lesioni cicatriziali acromiche stabilizzate della lunghezza media di circa 3 cm; in associazione e frammiste ad esse si apprezzano ulteriori comminute lesioni cicatriziali ipo-acromiche, la cui superficie è pianeggiante. Analogamente a livello della base palmare del pollice si apprezza lesione di circa 1,5 cm per due cm, appena apprezzabile visivamente, più evidente palpatoriamente.

immmagine


Postumi riscontrati in visita ctu

Esiti cutanei cicatriziali acromici lineari con lieve sintomatologia algica dinamica e lieve ipostenia muscolare flessoria del 1° dito mano dx.

CONSIDERAZIONI MEDICO-LEGALI

Nesso Causale

Vista la dinamica dell'evento, la storia clinica, la documentazione prodotta, la visita medica in C.T.U, risulta evidente, tenuto conto dei criteri classici costitutivi del nesso causale, la sussistenza e la dipendenza delle lesioni post-traumatiche da morso di cane e la sufficiente obiettivabilità di danno biologico permanente esitato alla guarigione delle stesse.

Inabilita' Temporanea

L'evento in oggetto ha causato dei danni temporanei alla persona del Sig…. e alla sua capacità lavorativa nei giorni seguenti, così come di seguito valutati:

ITT: 10 (dieci) giorni in cui il periziando, a causa della sintomatologia acuta post-traumatica, non ha potuto attendere alle comuni attività quotidiane della vita proprie della sua età al 100%.

ITP al 50%: 20 (venti) giorni

Danno biologico Permanente

Esiti cicatriziali cutanei non disestetici in paziente con lieve sindrome algo-disfunzionale ai movimenti estremi del 1° dito della mano destra. Tali esiti stabilizzati possono congruamente e globalmente essere quantificabili nella misura del 4 - 5 % (Quattro - Cinque punti in percentuale).

Ripercussioni sulla capacita' lavorativa specifica

Nel caso di specie, non sussistono ripercussioni negative né sulla sulla capacità lavorativa specifica, né sulla vita di relazione.



Dott. Valerio Cirfera


 Le ultime News          
IL DANNO BIOLOGICO PERSISTENTE
Recensione sul
I MEETING NAZIONALE DERMATOLOGIA LEGALE
Le nostre Rubriche
Raccolta di Giurisprudenza
Aggiornamenti e riflessioni
L'Esperto risponde
Il Caso pratico del Mese
- Norme
- Linee Guida
- Tabelle
www.seed-online.it
Domenica, 30 aprile 2017
Copyright© 2005-2017 - All rights reserved.     •     privacy policy     •     cookie policy